SPEDIZIONI GRATUITE 24/48H

per ordini superiori a 99€

RESO FACILE

14 giorni per decidere

ORDINI TELEFONICI

Lun-Ven 011-4038962.

PAGAMENTO SICURO

Protezione con crittografia SSL.

0Item(s)
0 Articoli Vai al carrello

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Coltelli da cucina: Guida alla scelta

Uno degli strumenti a cui un appassionato di cucina non può rinunciare è senza dubbio il set di coltelli da cucina. È possibile scegliere un set base già composto, ma chi ha dimestichezza e una certa conoscenza sicuramente creerà da solo il proprio set, soprattutto per far fronte ad ogni esigenza culinaria.
Le soluzioni disponibili sul mercato sono svariate, ma abbiamo pensato di guidarvi nella scelta riassumendo alcune nozioni base che potranno tornarvi utili durante l'acquisto.

Come creare il vostro set personale di coltelli da cucina step by step

1. Il primo aspetto da tenere in considerazione se state pensando di arricchire o di comporre il vostro set di coltelli da cucina è la completezza.
È importante che la vostra selezione sia esaustiva e che includa tutti i pezzi necessari per pelare, tagliare, affettare, sminuzzare e triturare gli alimenti.
Tra i coltelli che non dovrebbero mai mancare troviamo sicuramente il coltello da chef o da cuoco, quello con lama triangolare e punta curva, ideale in tutte le operazioni base e quindi utilizzato in un gran numero di preparazioni. Fra le sue qualità deve esserci la resistenza, poichè spesso nel suo utilizzo colpisce con la lama il tagliere. Essendo un coltello molto versatile, oltre ai tipici utilizzi con i vari tipi di carne, viene utilizzato anche per tagliare praticamente ogni tipo di ingrediente.
La lunghezza di un coltello da chef varia dai 20 ai 25 cm circa.

Le lame dei coltelli da cucina

Per importanza e nella scala d'utilizzo, seguono i coltelli per verdure. Sono utensili leggeri e sottili caratterizzati da una notevole affilatura della lama. La perfetta affilatura di questi coltelli è quindi un requisito essenziale, mentre possono variare le misure anche se spesso si utilizzando lame dai 18 ai 22 cm circa.
Uno dei coltelli che sicuramente non può mancare, anche a casa!, è il coltello per il pane. Caratterizzato da una lama seghettata, taglia perfettamente il pane senza schiacciarlo. Le dentellature delle lame di questi coltelli sono inclinate in entrambe le direzioni in modo tale da consentire un taglio continuo avanti e indietro. Solitamente la loro misura va dai 15 ai 25 cm circa.
Il disossatore o boucher è specifico per affettare la carne; grazie alla lama rigida, alle piccole dimensioni e all’estremità curva, permette di affondare il colpo all’interno dei tessuti senza danneggiarli consentendo, quindi, di disossare e pulire i vari pezzi.
Conoscete già lo spelucchino? Piccolo e tozzo è un coltello da cucina che esiste in varie forme e può essere usato come coltello multifunzione. Normalmente è utilizzato per effettuare lavori di precisione, tagliare velocemente cose di piccole dimensioni e per sbucciare frutta e verdura.
Un coltello simile al quello classico da chef arriva dalla cucina orientale ed il famosissimo Santoku. Abbiamo consigliato questo coltello già in altre occasioni, questo perchè è ben bilanciato, versatile ed è ottimo per tagliare e spezzettare carne, pesce e, soprattutto, verdure.

2. Il secondo aspetto da non sottovalutare è il manico del coltello. Sembrerà superfluo ma, specialmente se siete alle prime armi, scegliere i vostri coltelli anche in base al manico fa la differenza durante il loro utilizzo. Proprio come per la lama è possibile scegliere tra diversi materiali: legno, plastica o acciaio. Vediamo pro e contro per questi materiali.

Legno: Il manico di legno conferisce una buona presa ma richiede molta cura. Il legno, infatti, assorbe odori e attira microorganismi e batteri, per questo necessita di un'attenta pulizia e non può essere lavato in lavastoviglie!

Plastica: Il manico di plastica spesso risulta essere la scelta più pratica. La plastica infatti è economica, igienica (non assorbe umido e microrganismi) e leggera. L'unica pecca è una certa imprecisione del taglio. Valutate il manico di plastica a seconda del coltello che dovete acquistare.

Acciaio: Il manico in acciaio inox può risultare eccessivamente pesante ma allo stesso tempo molto resistente. Il coltello con il manico in acciaio, e con una buona cura della lama, dura in eterno. L'unico neo è che possono presentare una presa incerta se bagnati o se utilizzati con le mani bagnate scivolano abbastanza facilmente. Sono sicuramente coltelli più per uso professionale.

In generale è buona regola scegliere un coltello da cucina che sia bilanciato. Evitate categoricamente di acquistare coltelli non bilanciati, che quindi sono più pesanti sul manico o sulla punta.

Sempre rispetto al manico valutate anche l’impugnatura. Controllate che la presa sia ergonomica e, nel caso siano presenti dei rivetti, assicuratevi che siano arrotondati.

3. Il terzo aspetto è decidere di quali materiali dovranno essere composti i coltelli della vostra selezione. Vediamo di seguito più nel dettaglio.

Meglio l’acciaio al carbonio, inox o la ceramica?

Questi indispensabili utensili da cucina differiscono significativamente per materiali e tipologia di lama e di utilizzo.

Le scelte, per quanto riguarda le lame, si riducono a tre: quelle in acciaio al carbonio sono le più economiche, facili da affilare ma, se non pulite e asciugate bene ogni volta, si arrugginiscono più facilmente.

Una delle soluzioni più valide è quella di scegliere coltelli con lame in acciaio inox. Chi confronta prezzi e materiali, saprà sicuramente che hanno un costo maggiore, ma i vantaggi di maggiore durezza e resistenza giustificano sicuramente la differenza.

Molto apprezzate sono anche le lame in ceramica, un materiale che spicca per la capacità di mantenere più a lungo l’affilatura; in più non trasferisce alcun sapore ai cibi e non si corrode, ma potrebbe scheggiarsi e danneggiarsi più facilmente perché è più fragile dell’acciaio.

Più una lama è affilata e più è delicata per questo in alcuni casi è sconsigliato l'utilizzo della lavastoviglie.

coltelli da cucina quali scegliere

Se i requisiti indispensabili durante la vostra ricerca sono qualità, durabilità e affidabilità, con i coltelli da cucina in acciaio inox di Ilsa sarete ampiamente soddisfatti. Sono coltelli pensati e realizzati per i professionisti del settore, ogni lama è studiata per una precisa funzionalità e per durare a lungo nel tempo. Taglienti, robusti ed ergonomici, i coltelli Ilsa sono perfetti per chi come voi ama cucinare.

Il ceppo per i coltelli. Quale scegliere?

Se dovete acquistare anche il ceppo, non fatevi ammaliare troppo dal design o dall'aspetto estetico, ma verificate che sia in legno. Il legno è fondamentale per evitare che inserendo i coltelli al suo interno, l’affilatura non si rovini.

Se acquisti dei coltelli professionali da cucina potresti aver bisogno di...

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER